giovedì 28 febbraio 2013

Prestiti diretti per l’acquisto di BENI TARGATI (dedicato alle Aziende).

Da molti anni, non commercializziamo più il prodotto "locazione finanziaria" sul quale, si aveva, una positiva esperienza...
Problemi di ogni tipo, ci hanno fatto abbandonare il leasing, ancor prima della chiusura, del prodotto stesso, da parte della mandataria.

Comunque sia, oggi, abbiamo ancora questo ottimo prodotto alternativo, per le esigenze di acquisto su targato. Prodotto che potrebbe avere un successo enorme, se non fosse poco conosciuto e pubblicizzato.

Si tratta di un "prestito diretto" (quindi da istruire direttamente in Agenzia), dedicato alle aziende e con le quali, le stesse, possono acquistare:



  • Autoveicoli nuovi o con anzianità massima di 3 anni
  • Veicoli Commerciali nuovi o con anzianità massima di 3 anni, 
  • Camper/caravan nuovi


Il prodotto, rispetto al vecchio leasing, (prodotto sempre meno richiesto dal mercato), offre alcuni vantaggi di non poco conto.
In estrema sintesi:
- Costi connessi inferiori al leasig
- Proprietà del mezzo acquisita direttamente dall'Azienda
- Tasso FISSO, nessuna sorpresa sui costi mensili
- Possibilità di estinguere anticipatamente (con storno degli interessi futuri)

A differenza del leasing, il cespite NON è concesso in locazione, ma diventa una proprietà dell'azienda; fiscalmente, la ditta/cliente, quindi, riceverà la fatturazione del veicolo, dal fornitore, mentre l'Istituto, emetterà fattura per gli interessi.

Sono finanziabili

I soggetti intestatari di partita IVA che svolgano attività commerciale, industriale, professionale o artigianale in forma associativa e non:

  • Ditte individuali;
  • Liberi professionisti;
  • Società di persone con un max di n. 20 dipendenti.


Rid obbligatorio e Attività da almeno 3 anni.

Oltre ai normali documenti, ed alla coobbligazione del legale rappresentante, si richiedono alcuni documenti aggiuntivi relativi ai mezzi, ovvero:


Per i beni targati di prima immatricolazione:
Fotocopia ordine d’acquisto con firma del richiedente e del rivenditore;
Numero di telaio;
Fotocopia carta di circolazione o certificato di proprietà (entro 30 gg dalla data di liquidazione).

Per i beni targati usati :
Fotocopia ordine d’acquisto con firma del richiedente e del rivenditore;
Numero di targa;
Fotocopia carta di circolazione o certificato di proprietà;
Fotocopia carta di circolazione o certificato di proprietà aggiornato con intestazione al
richiedente (entro 30 gg dalla data di liquidazione).

La ditta richiedente, quindi, ha, con questo prodotto, la massima libertà di scelta del fornitore e di poter chiudere, anticipatamente, l'operazione, quando vuole (ma anche di fare estinzioni parziali...).
Come tutti i finanziamenti auto, finanziare una parte della spesa, è sempre cosa gradita; soprattutto quando i veicoli non sono nuovi.

Parlatene con i commercialisti, prima di decidere; qua, le scuole di pensiero sono altrettanto numerose quanto le leggi (che cambiano, in continuazione, peraltro)...