martedì 16 aprile 2013

Credito al Consumo: il reddito del pensionato.

Nel Credito al Consumo, serve sempre allegare documentazione che attesti il reddito del richiedente.

Spesso, notiamo delle difficoltà, da parte degli esercenti Convenzionati, per quanto attiene il reddito dei pensionati.

Vogliamo qui approfondire questo aspetto, per facilitare il lavoro di tutti.
In estrema sintesi, all'ente finanziatore, interessa capire due cose:

- La tipologia di pensione
- L'importo degli emolumenti

I vari documenti che il pensionato può presentare, sono

Certificato di pensione > Ci aiuta a capire la tipologia di pensione, ma NON ci fornisce informazioni sugli emolumenti. Da solo, NON basta, quindi.

Libretto di pensione > Ci aiuta a capire la tipologia di pensione, ma NON ci fornisce informazioni sugli emolumenti se non datati. Da solo, NON basta, quindi.

Ultimo CUD > Dal cud, possiamo dedurre sia il reddito che la tipologia di pensione. Oramai, non viene più spedito ai pensionati, che debbono scaricarlo da internet (o chiederne stampa tramite CAF o alle Poste Italiane etc)
.
Ultimo OBIS M > E' la miglior fotografia degli emolumenti del pensionato, ci chiarisce la tipologia di pensione percepita, gli importi degli emolumenti e le eventuali trattenute presenti (cessioni del quinto o altro).

Prospetto pensionistico > Il difetto dei due documenti sopra (cud e obis M), è l'aggiornamento dei dati. Un CUD, in base al periodo dell'anno in cui viene effettuata la richiesta di finanziamento, potrebbe risultare obsoleto, per effetto, ad esempio, di una cessione del quinto recente, di un pignoramento, o altro...

Quando il richiedente, quindi, risulta molto esposto, o incapiente, il prospetto pensionistico aggiornato, è lo strumento migliore per verificare l'assenza di trattenute ed il reddito effettivamente disponibile.

Avete ancora dubbi ?!
Siamo sempre qui a disposizione per qualunque dubbio o chiarimento.

* * * * * * * * *

A destra, ESEMPIO di Prospetto pensionistico.

Ogni pensionato, può scaricarlo dal sito dell'ente previdenziale di riferimento, è quindi questa, la miglior "fotografia" degli emolumenti percepiti.

In questo caso, vediamo quindi una pensione di vecchiaia (categoria VO), gravata da una trattenuta CQS di eur 288 euro.

Nell'analogo prospetto INPDAP, viene anche fornita la data di scadenza delle eventuali trattenute; in questo caso, quindi, abbiamo un quadro perfetto, della situazione del pensionato...